Virus rs

Il virus rs è altamente infettivo e scatena una malattia respiratoria, che infetta soprattutto i bambini. Leggi tutto su di esso!

Virus rs

il virus RS il virus respiratorio sinciziale (RSV) innesca le malattie respiratorie. Soprattutto i bambini ne sono affetti, ma anche gli adulti possono ammalarsi. I sintomi possono essere innocui e assomigliano a un semplice raffreddore. I corsi severi possono essere fatali. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, la malattia guarisce da sola entro pochi giorni. Leggi tutte le informazioni importanti sul virus RS qui.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. J21J12J20B97

Descrizione del prodotto

virus RS

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

Virus RS: descrizione

Il termine virus RS (o RSV) sta per termine inglese virus respiratorio sinciziale: è un virus che porta nelle vie respiratorie (vie respiratorie) alla fusione di cellule (sincizia). L'agente patogeno è simile al virus dell'influenza e si verifica in tutto il mondo. Si può osservare un accumulo stagionale di epidemie: in Europa, la maggior parte delle persone si ammala del virus RS tra novembre e aprile, più spesso a gennaio e febbraio.

Virus RS: bambino e bambino spesso colpiti

In linea di principio, le persone di tutte le età possono ammalarsi attraverso il virus RS. Ma è più comune per i più piccoli. L'infezione da virus RS è la principale causa di trattamento ospedaliero per malattie respiratorie nei neonati e nei bambini. Soprattutto nei bambini e neonati prematuri, la malattia può prendere un corso difficile. Nei neonati prematuri con danni ai polmoni o bambini con difetti cardiaci, l'infezione da RSV è addirittura mortale in uno qualsiasi dei 100 casi.

Circa il 50-70 per cento di tutti i bambini sviluppa un'infezione da VRS almeno una volta durante il primo anno di vita. Dopo il secondo anno di vita, quasi tutti i bambini hanno già subito un'infezione da virus RS. Ragazze e ragazzi sono ugualmente colpiti. Il rischio di un decorso grave è due volte più alto nei ragazzi rispetto alle ragazze.

Virus RS: altamente infettivo

Il virus RS è considerato altamente infettivo. Ciò significa che è molto facile essere infetti dai pazienti. Quando il virus RS entra nell'ospedale, il rischio di infezione per i pazienti e il personale del reparto è alto. Pertanto, i pazienti con virus RS dovrebbero essere isolati per prevenire la diffusione della malattia. Il virus RS è considerato l'infezione più diffusa nell'infanzia in ospedale.

Virus RS: sintomi

I sintomi dell'infezione da virus RS possono variare notevolmente da paziente a paziente. Gli adulti che sono altrimenti sani spesso non hanno lamentele. Quindi i medici parlano di infezione da RSV asintomatica o clinicamente silente. Inoltre, la malattia da virus RS può essere lieve. Quindi i pazienti hanno sintomi simili a quelli del freddo

  • freddo
  • tosse secca
  • starnuto
  • mal di gola

bronchiolite da VRS

Soprattutto nei bambini, l'infezione da RSV può colpire il tratto respiratorio superiore (naso, bocca, gola) e il tratto respiratorio inferiore (bronchi e polmoni). Questo è chiamato bronchiolite RSV. Spesso i loro sintomi compaiono da uno a tre giorni dopo l'inizio della malattia: oltre alla febbre, si tratta di difficoltà respiratorie, che possono essere espresse come segue:

  • respirazione accelerata
  • Sonaglii sonori e respiro sibilante mentre si respira udibile
  • Tosse con espettorazione
  • respirazione pesante con l'uso di muscoli respiratori (sostenendo le braccia)

Il quadro clinico può ricordare la pertosse. Inoltre, c'è un'elevata perdita di liquidi. Si esprime da:

  • pelle secca, fredda e pallida
  • fontanella sommersa in bambini sotto i 18 mesi

Inoltre, si possono osservare sintomi generali di malattia come mancanza di forza, malessere, mancanza di appetito e rifiuto di bere. I sintomi dell'infezione da RSV possono peggiorare in poche ore. I neonati pretermine possono sperimentare ripetutamente arresto respiratorio (apnea).

Virus RS: cause e fattori di rischio

Il virus RS è costituito da un involucro proteico che racchiude l'informazione genetica (RNA). Si moltiplica nelle cellule superficiali delle mucose che rivestono il tratto respiratorio. Nell'involucro del virus è ancorata una proteina speciale, la proteina di fusione (F -). Provoca una fusione di cellule (formazione di sincizio) nelle mucose colpite. Queste sincizie e le cellule immunitarie che invadono danneggiano le mucose. Le cellule morte quindi spostano le vie aeree.

Virus RS: trasmissione

Il virus RS si verifica solo negli esseri umani. Viene trasmessa attraverso l'infezione delle goccioline, ad esempio mediante starnuti o colpi di tosse, quando il virus entra nelle membrane nasali o congiuntivali. È possibile anche un'infezione da striscio, ad esempio tramite giocattoli o indumenti contaminati.Il tempo tra l'infezione e l'inizio della malattia (periodo di incubazione) è di 2-8 giorni, in media cinque giorni. Un paziente è contagioso (infettivo) da circa tre a otto giorni dal primo giorno dopo l'infezione da RSV.

Virus RS: fattori di rischio

In alcuni casi, l'infezione da virus RS è difficile. Ciò riguarda soprattutto le persone appartenenti ai seguenti gruppi di rischio:

  • Bambini prematuri (non hanno protezione del nido dagli anticorpi della madre)
  • I bambini con fibrosi cistica, malattia polmonare (displasia broncopolmonare) o cardiopatia congenita
  • Adulti affetti da malattie cardiache o polmonari
  • Le persone il cui sistema immunitario è indebolito da malattie o farmaci (come pazienti affetti da AIDS, riceventi di organi donatori, pazienti con malattie del sangue maligne)
  • Persone con trisomia 21 ("Sindrome di Down")

Virus RS: esami e diagnosi

Se il tuo bambino ha sintomi simil-influenzali, mancanza di respiro o febbre alta, visita il pediatra con lui. Prima ti chiede in dettaglio la storia della malattia (anamnesi). Ti farà le seguenti domande:

  • Da quando il tuo bambino ha la febbre?
  • Il tuo bambino ha problemi respiratori da quando era ammalato?
  • Il tuo bambino sta bevendo e mangiando abbastanza?
  • Il tuo bambino soffre di una malattia di base, come una malattia cardiaca o una fibrosi cistica?

Virus RS: esame fisico

Il medico esamina quindi a fondo il suo paziente. Si accende con una lampada nella bocca e nelle orecchie per determinare il possibile rossore della gola o delle orecchie. Quindi analizza i linfonodi sul collo per possibili ingrandimenti e poi sente i polmoni con uno stetoscopio. Una bronchiolite RSV può essere udibile nello stetoscopio come crepitio e respiro affannoso. Quindi il medico osserva se le unghie o le labbra del paziente sono scolorite bluastre (cianosi) - un'indicazione di insufficiente ossigeno nel sangue (ipossiemia).

Virus RS: diagnosi

Non è facile distinguere RSVD da altre malattie virali delle vie respiratorie. Oltre all'esame clinico, il medico ti aiuterà con la descrizione esatta della condizione e con l'età del paziente. In uno striscio di secrezioni nasofaringee può essere rilevato in laboratorio, i virus RS. La rilevazione di anticorpi nel sangue è raramente possibile perché il corpo produce pochi anticorpi contro il virus RS.

Virus RS: trattamento

Non esiste una terapia causale (causale) per l'infezione da RSV. Solo i sintomi possono essere trattati (terapia sintomatica). Questi includono:

  • idratazione adeguata
  • misure espettoranti come bagni di vapore
  • misure antipiretiche come il bendaggio del polpaccio o la somministrazione di ibuprofene o acetaminofene
  • Tenere il rinofaringe esente da arrossamenti o gocce nasali
  • Supporto respiratorio

Virus RS: supporto alla respirazione

A seconda di quanto sia difficile la respirazione del paziente, è possibile utilizzare vari metodi per facilitare la respirazione e assicurarsi che il paziente assorba abbastanza ossigeno. Se il bambino riceve un alitosi a casa, puoi sollevare la parte superiore del corpo con l'aiuto di cuscini. Inoltre, alcuni medicinali (broncodilatatori) come il salbutamolo possono dilatare le vie respiratorie. Il paziente inala attraverso un inalatore.

Al medico o all'ospedale, il paziente può ricevere ossigeno attraverso una maschera respiratoria quando il livello di ossigeno nel sangue scende pericolosamente (sotto il 94%). Potrebbe anche essere necessario ventilare tramite una cosiddetta maschera CPAP (pressione positiva continua delle vie aeree) o un tubo. Se l'arresto respiratorio (apnea) si verifica nei neonati, devono essere monitorati in ospedale.

Virus RS: Aiutare i farmaci?

Fino a pochi anni fa, i bambini con grave infezione da RSV hanno ricevuto il farmaco antivirale ribavirina. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che non è efficace. Anche considerato inefficace è il cortisone (glucocorticoidi, steroidi) quando inalato. Ma se viene somministrato sistematicamente, sotto forma di compresse, può migliorare i sintomi acuti e abbreviare la durata della malattia. Gli antibiotici non sono efficaci contro il virus RS perché aiutano solo contro i batteri e non contro i virus. Potrebbe essere prescritto se si verifica un'infezione batterica in aggiunta all'infezione da RSV.

Virus RS: Previeni

Il modo migliore per prevenire l'infezione da virus RS è l'igiene:

  • Lavati spesso le mani.
  • Starnuti e tosse nel gomito e non nelle mani.
  • Pulisci regolarmente i giocattoli per bambini.
  • Le persone malate non dovrebbero visitare le strutture della comunità.

L'allattamento al seno è anche utile nei bambini: i bambini che allattano al seno hanno meno probabilità di soffrire di malattie respiratorie rispetto ai bambini in bottiglia.

Non esiste un vaccino RSV attivo. Per i bambini con fattori di rischio come i neonati pretermine con cardiopatia congenita, esiste un vaccino passivo. Durante la stagione di RSV (da novembre ad aprile) gli anticorpi finiti mensilmente (palivizumab) vengono iniettati in un muscolo diretto contro l'involucro del virus RS.

Leggi di più sulle indagini

  • auscultazione
  • broncoscopia

Virus RS: decorso della malattia e prognosi

In generale, la prognosi è buona per un'infezione con il virus RS. La durata e la gravità della malattia sono brevi e lievi in ​​pazienti altrimenti sani. Frequentemente, la malattia del virus RS si rimargina da sola in pochi giorni. Le membrane mucose del tratto respiratorio impiegano dalle quattro alle otto settimane per rigenerarsi.

I corsi severi riguardano principalmente i bambini. I neonati pretermine, in particolare, hanno un alto rischio di sviluppare una grave infezione da VRS durante i primi sei mesi di vita. Questo finisce in circa l'uno per cento dei casi mortali nonostante le cure intensive.

Virus RS: complicanze

Una complicazione dell'infezione da virus RS è l'infezione dell'orecchio medio (otite media acuta). Circa il 75% di tutte le infezioni dell'orecchio medio nei bambini al di sotto dei tre anni sono causate da virus RS.

Inoltre, il virus RS può portare a ipersensibilità (iperreattività) delle vie respiratorie, che può causare l'asma della prima infanzia. Non ultimo, l'infezione con il virus RS può peggiorare le malattie esistenti come l'asma.

Virus RS: re-infezione possibile

L'infezione prolungata con virus RS non offre una protezione a lungo termine contro la re-infezione. Questa mancanza di immunità è dovuta al fatto che il corpo produce poco anticorpi contro il virus RS. La ricorrenza, che è comune negli adulti a stretto contatto con i bambini piccoli, è solitamente meno grave di quella virus RS-Erstinfektion. Spesso si esprime con la tosse, che dura per diverse settimane.

Leggi di più sulle terapie

  • toracentesi


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: