Sars

La sars è una malattia infettiva potenzialmente letale e potenzialmente letale. I sintomi principali sono gravi difficoltà respiratorie. Scopri di più!

Sars

SARS (sindrome respiratoria acuta acuta) è una malattia infettiva causata da virus che può essere fatale. Si è esibita per la prima volta nel 2002 nel sud della Cina. Oltre ad altri sintomi come la febbre, i pazienti soffrono principalmente di problemi respiratori. Non esiste un trattamento farmacologico per la causa della malattia, solo i sintomi possono essere alleviati. Qui puoi leggere tutto ciò che è importante per SARS.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. J17U04

Descrizione del prodotto

SARS

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

SARS: descrizione

La SARS è l'abbreviazione di "sindrome respiratoria acuta grave" - ​​in inglese "sindrome respiratoria acuta grave". Il nome descrive alcune delle lamentele che i pazienti con SARS hanno: significa "respiratoria" che la malattia colpisce il sistema respiratorio.

Una nuova malattia

Nel novembre 2002 è stata segnalata per la prima volta la SARS. Inizialmente appariva solo nel sud-est asiatico. Entro sei mesi, la malattia si è diffusa in tutto il mondo. In totale, circa 8.000 persone si sono ammalate di SARS, 744 delle quali sono morte a causa della malattia.

Principalmente gli adulti erano affetti da SARS. Fino a quel momento, i virus che appartengono allo stesso gruppo del virus della SARS erano (coronavirus), proprio come un agente patogeno raffreddori di solito innocui negli adulti noti.

Dal 2003, si sono verificati solo alcuni casi di SARS originati da laboratori di ricerca che hanno condotto ricerche sul virus.

Malattie simili

Nel 2012 è stato scoperto un altro coronavirus. Soprattutto nella penisola arabica, le persone sono state infettate e successivamente hanno sofferto di disturbi respiratori e insufficienza renale. Circa la metà di loro morì. Il virus che è stato rilevato è chiamato MERS-CoV (Sindrome respiratoria del Medio Oriente Coronavirus).

SARS: sintomi

Il tempo che intercorre tra l'infezione e l'insorgenza della malattia SARS (periodo di incubazione) è di circa 2-7 giorni. Nei primi giorni della malattia, la SARS di solito si annuncia

  • febbre rapida in aumento
  • mal di testa
  • dolori muscolari
  • forte malessere generale

Dopo circa tre a sette giorni, la fase di effettiva SARS, in particolare il sistema respiratorio sono colpiti (fase respiratoria) inizia. I pazienti quindi soffrono

  • tosse secca
  • Mancanza di respiro (dispnea)
  • Carenza di ossigeno nel sangue (ipossiemia) e negli organi

Circa il 70% dei pazienti soffre inoltre di diarrea liquida. In alcuni di essi, ciò si verifica già nella prima settimana di malattia.

Se i polmoni sono danneggiati così gravemente dal virus della SARS che non possono più fornire uno scambio di gas sufficiente, questo è chiamato fallimento polmonare. Senza un'assistenza medica intensiva, i pazienti morirebbero. Tuttavia, sono stati segnalati numerosi casi di SARS che erano lievi o asintomatici.

SARS: cause e fattori di rischio

La causa della SARS è l'infezione da virus SARS. I virus sono particelle costituite da un guscio e un materiale genetico ereditato. Il virus SARS appartiene ai coronavirus ed è correttamente chiamato coronavirus SARS. "Corona" è il nome dell'involucro di questo tipo di virus che sembra una corona sotto il microscopio.

Gli animali portano il virus

Si ritiene che il virus della SARS provenga da un serbatoio animale. Ciò significa che in origine gli animali trasportavano il virus in sé e che i virus potevano moltiplicarsi in essi. Si ritiene che i pipistrelli asiatici formassero questo serbatoio. La SARS è stata infine trasmessa agli esseri umani attraverso altri animali come i gatti. Questo è il motivo per cui parliamo anche di una zoonosi in connessione con la SARS. La zoonosi si riferisce a malattie che possono essere trasmesse dagli animali agli esseri umani e viceversa.

Questo è il modo in cui il virus danneggia il corpo

Una trasmissione da uomo a uomo di SARS ha luogo come una infezione da goccioline nell'aria. Solo i pazienti che sono gravemente malati sono contagiosi. I virus della SARS infettano quindi le cellule che rivestono il tratto respiratorio. Essi sono indicati nei bronchi come epitelio, come hanno sulla loro superficie piccola come le ciglia alla ricerca di strutture (cilia). Queste ciglia sono normalmente utilizzati per pulire il tratto respiratorio, per esempio da muco trasporto, che è formata da un movimento percussivo verso l'esterno.

I virus si moltiplicano nelle cellule dell'epitelio ciliato e paralizzano i movimenti delle ciglia. Di conseguenza, la difesa contro agenti patogeni, sostanze inquinanti e muco è inibita. Inoltre, nei polmoni il rilascio di anidride carbonica e l'assorbimento di ossigeno (scambio di gas) non può avvenire correttamente, così come gli alveoli, dove lo scambio di gas avviene, sono danneggiati dal virus.

Chi è a rischio?

Fondamentalmente, chiunque può essere infettato da SARS, che viene in contatto con il virus. Le osservazioni mostrano che alcuni gruppi di persone sono particolarmente a rischio. Durante i focolai del 2002 e del 2003, è emerso che i bambini avevano raramente la SARS. Gli uomini morivano più spesso delle donne, soprattutto se soffrivano già di altre malattie croniche.

alle donne in gravidanza infettate con SARS in poi, è venuto durante i primi mesi di gravidanza più spesso alla morte del nascituro. Nell'ultima gravidanza, d'altra parte, la mortalità delle future mamme aumentava.

SARS: esami e diagnosi

Per fare la diagnosi, "SARS", il medico ti ha chiesto prima dettaglio per la vostra storia medica. Ti farà le seguenti domande:

  • Da quando ti senti male?
  • Hai la febbre?
  • Hai dolori muscolari?
  • Hai una buona aria?
  • Avete ultimamente all'estero?

Successivamente, il medico la esaminerà fisicamente. La tua temperatura viene misurata e i polmoni sono monitorati. Inoltre, è possibile eseguire una radiografia del torace. Questo può rilevare cambiamenti nei primi giorni di malattia della SARS.

Tutti i risultati dell'intervista sull'anamnesi e l'esame obiettivo possono anche indicare un'altra condizione, come l'influenza. Se v'è il sospetto che possa essere SARS, forse perché si è verificato nuovamente un gran numero di casi di malattia, viene eseguito un test del sangue. Solo allora la SARS può essere stabilita oltre ogni dubbio. Per questo sangue viene prelevato da te ed esaminato in un laboratorio speciale in condizioni di massima sicurezza. In questo caso, viene utilizzato un metodo con cui il materiale genetico del virus può essere rilevato direttamente.

Altre prove della malattia da SARS possono essere ottenute ricercando anticorpi specifici nel sangue del paziente. Questi si formano durante il corso della malattia dall'organismo per combattere i virus.

SARS: trattamento

Una terapia causale della SARS non esiste. Quindi non ci sono farmaci che potrebbero danneggiare il virus della SARS nel corpo umano. Pertanto, il trattamento è puramente sintomatico. Quindi tratti i singoli segni di una malattia come febbre o dolore, senza porre rimedio alla causa.

Nel caso di SARS per utilizzare le maschere di respirazione con l'ossigeno per alleviare la mancanza di respiro, per mantenere l'equilibrio idrico del corpo, soprattutto in una grave diarrea antipiretici in posizione verticale come il paracetamolo o ibuprofene e infusi.

L'interferone alfa (IFNα) è stato trovato per aiutare il processo di guarigione nella SARS. Gli interferoni sono proteine ​​che si formano dal corpo e sostenere il sistema immunitario, in particolare nella lotta contro i virus.

Un obiettivo importante della terapia è prevenire la diffusione della malattia nella popolazione. Pertanto, i pazienti con SARS sono isolati. Bisogna fare attenzione che persone come il personale medico si avvicinino al paziente solo con una maschera e una mano protettiva. Inoltre, le mani devono essere accuratamente disinfettate dopo ogni contatto.

SARS: decorso della malattia e prognosi

Il tempo che intercorre tra l'infezione e l'insorgenza della malattia SARS (periodo di incubazione) è di circa 2-7 giorni. Successivamente, l'infezione procede spesso in due fasi. Nella prima settimana sintomi principalmente influenzali, mentre nella seconda settimana di malattia mostra il telaio di SARS.

Circa il dieci percento dei pazienti muore di SARS. È anche riportato da forme lievi che rimangono quasi asintomatiche. I pazienti sopravvivono a uno SARSInfezione, la malattia di solito guarisce senza conseguenze.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: