Sitagliptin

L'ingrediente attivo sitagliptin aumenta la secrezione dell'insulina ormone che abbassa lo zucchero nel sangue ed è usato nel diabete. Leggi di più!

Sitagliptin

L'ingrediente attivo sitagliptin appartiene agli antidiabetici (farmaci antidiabetici). Come un cosiddetto inibitore DPP-4, blocca l'enzima dipeptidil peptidasi-4 (DDP-4). Questo aumenta la secrezione dell'insulina ormone che abbassa lo zucchero nel sangue. Questo avvantaggia le persone le cui cellule del corpo sono meno sensibili ai normali livelli di insulina (insulino-resistenza) o il cui corpo rilascia troppo poco insulina dopo un pasto. Qui puoi leggere tutto ciò che è interessante su sitagliptin: effetti, applicazione e possibili effetti collaterali.

Ecco come funziona sitagliptin

Dopo aver mangiato, il cibo ingerito nel tratto gastrointestinale viene scomposto nei suoi elementi costitutivi, compreso lo zucchero. Questo viene assorbito attraverso la mucosa intestinale nel sangue - il livello di zucchero nel sangue aumenta. Di conseguenza, il pancreas rilascia insulina. L'ormone induce le cellule del corpo ad assorbire lo zucchero dal sangue per utilizzarlo per la produzione di energia. Quindi il livello di zucchero nel sangue scende di nuovo.

Già nella metà del secolo scorso, è emersa l'ipotesi che il corpo già emetta insulina attraverso un segnale dall'intestino prima di assumere lo zucchero nel sangue. Questo effetto è in grado di preparare il corpo a un rapido recupero dello zucchero in entrata, evitando così alti livelli di zucchero nel sangue.

L'ipotesi è stata confermata dalla scoperta del cosiddetto effetto incretino. L'effetto dell'incretin descrive che le cellule della mucosa intestinale passano un ormone peptidico nel sangue durante il passaggio del cibo che causa una secrezione di insulina anche prima che una grande parte dei componenti nutritivi sia stata assorbita nel sangue. Principalmente responsabili di questo sono gli ormoni "peptide insulinotropico glucosio-dipendente" (GIP) e "peptidi simili al glucagone 1" (peptide simile al glucagone, GLP-1). Questi ormoni vengono rilasciati dall'intestino e stimolano la produzione di insulina nel pancreas. Tuttavia, sono degradati dopo pochi minuti e perdono il loro effetto.

Nei diabetici di tipo 2, la quantità di insulina secreta è relativamente troppo piccola, in modo da mantenere sufficientemente sotto controllo il livello di zucchero nel sangue. Sitagliptin può aiutarti: inibisce l'enzima che scompone il GLP-1, il cosiddetto dipeptidil peptidasi-4 (DDP-4). L'ormone peptidico può quindi avere un effetto più lungo - la liberazione di insulina dura più a lungo, in modo che gli elevati livelli di zucchero nel sangue in un diabetico dopo un pasto possano normalizzarsi.

Assorbimento, rottura ed escrezione di sitagliptin

Dopo averlo assunto, sitagliptin viene assorbito rapidamente nell'intestino e raggiunge i livelli ematici più alti dopo una o quattro ore. È difficilmente degradato nel corpo ed escreto in gran parte immutato con le urine. Dopo circa mezza giornata, metà della quantità somministrata di principio attivo ha lasciato il corpo.

Quando si usa sitagliptin?

Il farmaco antidiabetico antidiabetico sitagliptin è approvato per i diabetici di tipo 2, in cui un cambiamento nelle abitudini alimentari e un maggiore esercizio fisico non sono sufficienti per migliorare i livelli di zucchero nel sangue.

Il principio attivo può essere utilizzato come agente singolo (monoterapia) o combinato con uno o due altri agenti ipoglicemizzanti orali (ad esempio con metformina e / o una sulfonilurea come la glibenclamide). Se la terapia multipla non riesce ad abbassare sufficientemente lo zucchero nel sangue, sitagliptin può anche essere combinato con insulina.

Poiché il diabete è una malattia a lungo termine, l'uso di antidiabetici orali come sitagliptin deve essere permanente.

Quindi si usa sitagliptin

Il principio attivo sitagliptin viene assunto una volta al giorno sotto forma di compressa con un bicchiere d'acqua e indipendentemente dai pasti. Di solito, gli adulti assumono 100 milligrammi di sitagliptin una volta al giorno al mattino. Se dimentichi un tablet, puoi farlo lo stesso giorno dopo. Se si nota l'assunzione dimenticata solo il giorno successivo, si dovrebbe continuare con la normale dose giornaliera e in nessuna circostanza assumere due compresse allo stesso tempo.

Quali sono gli effetti collaterali di sitagliptin?

Durante la terapia con sitagliptin, gli effetti collaterali come mal di testa e bassi livelli di zucchero nel sangue si verificano in uno su dieci-cento pazienti. Occasionalmente sitagliptin causa anche capogiri e stitichezza.

Se vengono presi altri medicinali oltre a sitagliptin, che hanno un effetto sul livello di zucchero nel sangue, sono possibili ulteriori disturbi del tratto digestivo, come diarrea, vomito, nausea, flatulenza e secchezza delle fauci.

Che cosa dovrebbe essere preso in considerazione quando si prende sitagliptin?

L'agente antidiabetico sitagliptin mostra una scarsa interazione con altri farmaci.

La compromissione renale da moderata a severa può influenzare l'escrezione di sitagliptin. Il principio attivo può successivamente accumularsi nel corpo. Il medico quindi aggiusterà il dosaggio del farmaco.

La combinazione di sitagliptin con la digossina della droga del cuore può aumentare leggermente il livello del sangue.Poiché la digossina ha uno stretto range terapeutico (cioè può diventare rapidamente tossica in caso di sovradosaggio), il paziente potrebbe dover essere strettamente monitorato.

Sitagliptin può causare ipoglicemia (ipoglicemia). I segni (sudorazione fredda, tremori, malessere) possono essere mascherati da beta-bloccanti concomitanti (ad esempio, pressione alta).

Durante il trattamento con sitagliptin, può verificarsi un'infiammazione acuta del pancreas (pancreatite). Possibili segni di questo sono forti dolori addominali persistenti. Quando si verificano tali sintomi, deve essere contattato un medico.

I bambini, le donne incinte e le madri che allattano non devono assumere sitagliptin perché la sicurezza e i benefici di qualsiasi applicazione non sono stati studiati.

È così che prendi i farmaci con sitagliptin

I medicinali contenenti il ​​principio attivo sitagliptin sono disponibili in qualsiasi dosaggio e dimensione della confezione e pertanto sono disponibili solo in farmacia dietro presentazione di una prescrizione medica.

Da quando viene conosciuto sitagliptin?

Dalla scoperta dell'enzima di degradazione del GLP-1 DPP-4 nel 1967, è stato suggerito che l'inibizione di questo enzima potrebbe avere un effetto positivo sui livelli di zucchero nel sangue dei diabetici di tipo 2. I primi inibitori di DPP-4 furono scoperti alla fine degli anni '80 e '90. Da allora, è stato fatto del lavoro per ottimizzare l'effetto di questi farmaci. L'ingrediente attivo sitagliptin è stato sviluppato dalla società farmaceutica Merck & Co. (ora Merck Sharp & Dohme - MSD) nel 1999 e approvato nel 2006 negli Stati Uniti e nel 2007 in Germania.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: