Sindrome di sjogren

Gli occhi arrossati secchi sono un sintomo della disidratazione della mucosa caratteristica della sindrome di sjögren.

Sindrome di sjogren

definizione

sindrome di Sjogren

La sindrome di Sjögren è una malattia reumatica infiammatoria, una malattia autoimmune. Sta progredendo lentamente cronicamente e non può essere curato. La sindrome di Sjögren colpisce principalmente le donne di età compresa tra i 30 ei 50 anni. Provoca disidratazione negli occhi, nella bocca, nel naso e nella zona genitale. Questo provoca infiammazione nelle ghiandole lacrimali e salivari e nelle ghiandole delle mucose. Lo stress e la congestione possono attivare la malattia o aggravare i sintomi.

In circa il 30 per cento della sindrome di Sjogren sviluppata in relazione a una malattia autoimmune preesistente come l'artrite reumatoide, il lupus eritematoso o la sclerosi multipla.

sintomi

I sintomi tipici della sindrome di Sjögren sono la disidratazione delle mucose degli occhi, della bocca, del naso e dell'area genitale. Reclami come secchezza oculare, congiuntivite, periodontite, disfagia o dolore durante i rapporti sessuali possono essere il risultato. La malattia può anche portare a disturbi gastrointestinali, dolori muscolari e articolari e poliartrite (infiammazione delle articolazioni multiple). La gravità dei sintomi dipende da quanto le ghiandole vengono distrutte e quanto la loro funzione è compromessa.

Sintomi comuni a colpo d'occhio

  • secchezza, prurito agli occhi (sintomo sicca), lacrime basse, congiuntivite, bruciore agli occhi
  • Secchezza delle fauci, carie, parodontite, difficolt√† a deglutire
  • Secchezza nel naso, scabbing
  • vagina secca, dolore durante il rapporto sessuale
  • Infezioni fungine, es. B. nella bocca e nella zona genitale
  • Disturbi gastrointestinali come la gastrite cronica
  • Disturbi nervosi con restrizione emotiva e fisica
  • Febbre, stanchezza, umore depressivo

fenomeno di Raynaud

Oltre a questi sintomi, i malati spesso soffrono di disturbi circolatori delle dita. La malattia viene indicata dai medici come fenomeno di Raynaud (sindrome di Raynaud o fenomeno del Tricolore). Le denunce seguono una colorazione tipica, vale a dire il tricolore della bandiera francese.

  • Fase I: sbavatura improvvisa delle dita, in particolare delle dita (colore della pelle pallido, bianco)
  • Stadio II: Bluit√† delle dita interessate a causa della mancanza di ossigeno
  • Fase III: arrossamento delle dita mediante la multi-perfusione seguente.

Questo disturbo circolatorio è descritto come molto doloroso. Può essere attivato dalla stimolazione a freddo sulle mani. Raramente i piedi sono colpiti. Poi ci sono sentimenti diffusi nell'area del piede.

cause

La causa della sindrome di Sjögren è sconosciuta. Fattori ormonali e predisposizione genetica e influenze ambientali sono legati alla malattia. Responsabile dei sintomi della sindrome di Sjögren è una risposta immunitaria malfunzionante del corpo. Essa provoca linfociti di penetrare (cellule di difesa del sistema immunitario) in ghiandole mucose, autoanticorpi (cioè anticorpi contro proprie strutture del corpo) Forma e spostano il tessuto sano. Questo porta a una riduzione della produzione di secrezioni e di conseguenza all'infiammazione di ghiandole, membrane mucose, articolazioni e organi.

indagine

La diagnosi della sindrome di Sjögren è solitamente confermata da un esame del sangue. I risultati di laboratorio tipici sono:

  • aumento del tasso di sedimentazione degli eritrociti
  • aumento della concentrazione di immunoglobuline
  • Riduzione dei globuli bianchi e rossi e delle piastrine
  • Anticorpi, ad es. B. Anticorpi anti Ro e LA
  • aumento dei fattori reumatoidi.

La diagnosi della sindrome di Sjögren è solitamente confermata dall'esame microscopico del tessuto mucoso del labbro inferiore (biopsia del labbro inferiore). questi metodi sono integrate da tecniche di imaging come la rappresentazione ingranaggio della ghiandola parotide (scialografia) e il cosiddetto test Schirmer (misurazione della quantità di lacrime). Spesso viene utilizzata anche una scintigrafia (diagnostica nucleare con materiale radioattivo). Con questo esame, il medico può determinare esattamente la quantità di saliva che si forma e fino a che punto l'infiammazione è progredita.

trattamento

La stessa sindrome di Sjögren non è curabile. La terapia medica mira ad alleviare i sintomi e prevenire l'infiammazione. A questo scopo, vengono spesso utilizzati i seguenti farmaci.

  • Sostituzione del liquido lacrimale con film formatori come ipromellosa
  • Regolazione della secrezione salivare: pilocarpina
  • Farmaci anti-infiammatori cortisone come betametasone, desametasone, metilprednisolone, prednisone o triamcinolone
  • Immunosoppressori per ridurre il sistema immunitario come l'azatioprina o la ciclosporina.

Omeopatia e agopuntura

Molti pazienti con la sindrome di Sjögren riferiscono che l'agopuntura e l'omeopatia alleviano i sintomi.Una conferma scientifica per questi rapporti è ancora in sospeso.

auto-aiuto

L'auto-aiuto con la sindrome di Sjögren si occupa principalmente del trattamento dei sintomi o delle comorbilità. In caso di infiammazione dovresti consultare immediatamente il medico. Inoltre, le seguenti raccomandazioni aiutano:

Importante è la cura corretta delle mucose. Così puoi ottenere sollievo con idratazione regolare: per gli occhi fornirai un sollievo quotidiano di colliri speciali, una sorta di lacrime artificiali, rimedio.

Bere almeno due litri al giorno, idratare o inumidire la mucosa orale ancora e ancora con il liquido. Masticare chewing gum senza zucchero per mantenere la produzione di saliva.

Utilizzare spray nasale contenente spray salino o nasale che idrata la mucosa nasale (ma non spray nasale contenente spray nasali!), Sono consigliati anche oli nasali.

Umidificare bene l'aria della stanza, evitare correnti d'aria, condizionatori d'aria e stanze surriscaldate. Nelle correnti d'aria, gli occhiali aiutano a proteggere gli occhi dall'ulteriore disidratazione.

Chiudi le palpebre consapevolmente e frequentemente. Questo distribuisce il liquido lacrimale esistente e riduce il rischio di disidratazione.

Se la vagina è secca, utilizzare un gel vaginale o un unguento contenente estrogeni. Colluttori con olio da cucina spesso riducono la spiacevole sensazione di secchezza, anche una corretta igiene orale, dopo ogni pasto lavarsi i denti, sciacquare con colluttorio, può eventualmente aiutare uno spray con saliva artificiale.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: