Il sole è così sano

Prendere il sole senza inibizioni è rischioso, perché aumenta il rischio di cancro della pelle. Tuttavia, gli umani non sono piante ombrose: la mancanza di luce solare danneggia sia il corpo che l'anima. Sensazione di primavera toccante Tutti conoscono una funzione del sole: solleva l'umore. Quando i grigi e cupi giorni invernali sono finiti e la primavera è finalmente finita, la maggior parte delle persone si sente fresca ed energica.

Il sole è così sano

Prendere il sole senza inibizioni è rischioso, perché aumenta il rischio di cancro della pelle. Tuttavia, gli umani non sono piante ombrose: la mancanza di luce solare danneggia sia il corpo che l'anima.

Clicca sulle sensazioni primaverili

Tutti conoscono una funzione del sole: solleva l'umore. Quando i grigi e cupi giorni invernali sono finiti e la primavera è finalmente finita, la maggior parte delle persone si sente fresca ed energica. In uno studio del 2006, i ricercatori della Scuola di Medicina dell'Università di Washington hanno dimostrato che esiste un'associazione tra umore nuvoloso e carenza di vitamina D. Sebbene questa importante vitamina sia presente anche in alimenti come il pesce, la domanda è quasi il 90% formata dall'azione dei raggi solari (UVB) nella pelle. La carenza di vitamina D invernale può anche contribuire alla depressione stagionale. Anche la produzione della melatonina "ormone del sonno", che è innescata dalla mancanza di luce, ha un ruolo importante. Contro una mente cupa, aiuta, quindi, a uscire e riempirsi di luce. Tra l'altro, solo 15 minuti di raggi UV sul viso e sulle braccia sono sufficienti per beneficiare degli effetti positivi. Per le cellule del corpo per aumentare la produzione di vitamina D, non devi passare ore al sole.

Leggi anche

  • Affari discutibili
  • IGeL dalla A alla Z
  • Il sole è così sano

Diabetici a causa del sole

Vari studi indicano che l'insufficienza di vitamina D promuove lo sviluppo del diabete mellito. I ricercatori dei bambini finlandesi hanno dimostrato che l'assunzione di vitamina D riduceva il rischio di diabete di tipo 1 dell'80%. Il diabete di tipo 2 è anche meno comune se si bagna di tanto in tanto al sole. I ricercatori del Public Health Institute di Helsinki non particolarmente illuminata hanno indagato su 1400 donne e uomini nell'arco di 22 anni. Una correlazione particolarmente chiara è mostrata dai signori partecipanti: gli uomini con una insufficiente vitamina D nel sangue hanno sviluppato il 72% in più di diabete di tipo 2.

Il motivo: nel diabete mellito le cellule beta produttrici di insulina sono difettose o vi è una resistenza all'insulina, cioè le cellule del corpo rispondono male all'ormone, e quindi possono solo assorbire scarsamente zucchero dal sangue. La vitamina D contrasta entrambi i problemi: da un lato, stimola la produzione di insulina nelle cellule beta. D'altra parte, ha l'effetto di aumentare la formazione di siti di docking di insulina su cellule di tessuto grasso e muscolare. Ciò aumenta la sensibilità delle cellule del corpo all'ormone e riduce il rischio di diabete.

Tuttavia, gli scienziati mettono in guardia contro i supplementi vitaminici facilmente ingeriti. Possibili conseguenze negative di tale assunzione di compresse non sono ancora da stimare.

Ogni anno circa 300.000 persone in Germania soffrono di infarto. Migliaia di questi infarti potrebbero essere evitati, ma con uno stile di vita sano. Ecco come funziona

Il sole rafforza le ossa

Il calcio rende forti le ossa. Ma non entra nel tessuto osseo senza ulteriori indugi. Ciò richiede una chiave, che significa vitamina D. La luce solare è anche importante per la forza dello scheletro e protegge contro l'osteoporosi.

In passato era spesso possibile vedere quanto questo potesse essere serio. I bambini della povera gente, cresciuti in strade buie e malnutriti, soffrivano spesso di rachitismo. I segni esterni includono un petto affondato e gambe storte.

La vitamina del sole blocca la sclerosi multipla

Come una sorta di gatekeeper, la vitamina D agisce anche sulle cellule del sistema nervoso centrale. Lì può impedire alle cellule immunitarie aggressive di attaccare lo strato protettivo di mielina dei neuroni. Questo è il caso, ad esempio, della sclerosi multipla con malattia autoimmune (SM). I ricercatori della American John Hopkins University hanno dimostrato nei topi che la vitamina D previene la sclerosi multipla. Anche con una malattia già esistente, la vitamina è ancora efficace: rallenta la progressione della malattia. Ciò è coerente con l'osservazione che nei paesi con alti livelli di luce solare, meno persone hanno la SM.

  • Immagine 1 di 8

    Circondato da germi

    L'uomo è costantemente circondato da virus e batteri. E prendono ogni possibilità di penetrare nel corpo. Per evitare ciò, il sistema immunitario funziona giorno e notte a piena velocità. Leggi qui, quali "immuni peccati" indeboliscono la difesa del corpo e rendono il corpo più suscettibile a raffreddori, influenza e co.

  • Immagine 2 di 8

    Le forze di difesa hanno bisogno di dormire

    La mancanza di sonno sembra influenzare la capacità dell'organismo di produrre anticorpi. Ciò è stato dimostrato da un esperimento: i volontari che si erano svegliati una notte dopo una vaccinazione avevano sviluppato solo la metà di molti anticorpi dopo dieci giorni come soggetti di un gruppo di controllo che dormiva sufficientemente. Coloro che dormono meno di sei ore al giorno prendono il loro raffreddore più velocemente di quelli che dormono più di otto ore.

  • Immagine 3 di 8

    I batteri amano il fast food

    Una dieta equilibrata mantiene in vita tutti i sistemi del corpo, incluso il sistema immunitario.Chi mangia sano e piuttosto accessi fast food e dolci di frutta e verdura, rischiando a lungo termine una carenza di vitamine e minerali. Soprattutto nella stagione fredda, sono particolarmente importanti per tenere a bada il sistema immunitario e controllare virus e batteri pericolosi.

  • Immagine 4 di 8

    I piedi di ghiaccio spianano la strada agli agenti patogeni

    I piedi freddi non solo sono sgradevoli, ma ti fanno anche star male. Se il corpo registra che i piedi si sono raffreddati, avvia misure contro un ulteriore raffreddamento. Restringe i vasi sanguigni attraverso la pelle e la mucosa. Il risultato: lo spazio rinofaringeo è scarsamente rifornito di sangue e ha ostacolato il sistema immunitario. Virus e batteri possono quindi facilmente annidarsi nelle mucose e causare infezioni.

  • Immagine 5 di 8

    Buon sport, sport dannoso

    Lo sport è sano, ma attenzione: chi lo stravolge con l'attività fisica, indebolisce il sistema immunitario. Invece degli strenui endurance, gli appassionati di sport dovrebbero cambiare in inverno, soprattutto quando molti patogeni sono in movimento, per svolgere attività fisiche moderate e regolari. Per l'esercizio attiva le varie cellule immunitarie, in modo che i virus e i batteri invasori possano essere controllati meglio.

  • Immagine 6 di 8

    Lo stress apre le porte ai virus

    Il sistema immunitario reagisce enormemente allo stress, perché mette il corpo in uno stato di allarme. Gli ormoni dello stress speciali, ad esempio, preparano i sistemi del corpo per il volo e la lotta. Per un breve periodo, questo processo può aiutare a raggiungere il massimo delle prestazioni. Allo stesso tempo alcune funzioni immunitarie sono soppresse. Lo stress cronico è quindi veleno per il corpo. Perché poi virus e batteri possono diffondersi senza molta resistenza.

  • Immagine 7 di 8

    I germi traggono beneficio dall'alcol

    Virus e batteri sono più facili da giocare sotto l'influenza dell'alcool. Uno studio mostra che l'alcol ostacola il lavoro di speciali cellule immunitarie (monociti): perdono le loro proprietà immunostimolanti e soprattutto anti-virus. Virus dell'influenza, raffreddori ma anche gravi malattie virali come l'epatite C non possono più essere allontanati così bene. Inoltre, il corpo farà fronte peggio con una malattia già esistente.

  • Immagine 8 di 8

    Le sigarette paralizzano i bronchi

    Glimmstängel danneggiare il corpo in molti modi: ad esempio, il fumo dannoso compromette la funzione di pulizia delle mucose. Sulla mucosa dei bronchi, il movimento delle ciglia è paralizzato. Le particelle di sporco e gli agenti patogeni possono quindi essere trasportati peggio verso l'esterno. I fumatori hanno anche un rischio maggiore di complicazioni gravi se hanno già un'infezione.

Bassa pressione sanguigna bassa

In inverno, più persone muoiono per un attacco di cuore o un attacco di sonno che in estate. Il motivo potrebbe essere la mancanza di luce solare nella metà oscura dell'anno. Perché i raggi UV convertono nitrito e nitrato nella pelle in ossido nitrico. Questa sostanza rilassa le arterie e quindi abbassa la pressione nei vasi. Un piccolo studio dell'Università di Edimburgo con 24 soggetti ha mostrato: Se si sdraia sul lettino solare per 20 minuti, la pressione sanguigna scende in media di 2 mmHG (millimetri di mercurio). Quanto tempo sarebbe necessario per abbassare la pressione sanguigna a lungo termine, tuttavia, non è ancora chiaro. Tuttavia, i ricercatori arrivano al punto di dire: "Sospettiamo che i benefici per la salute dell'effetto ipotensivo superino di gran lunga i rischi della radiazione solare".

Vitamina D contro il cancro

Se hai molta vitamina D nel sangue, hai meno probabilità di contrarre il cancro al colon. Ciò ha comportato una metastudia con 520.000 persone. Il gruppo di studio con il più alto livello di vitamina ha anche mostrato un rischio di cancro inferiore del 40 per cento rispetto ai partecipanti con il valore più basso. Anche le persone con tumore della pelle aiutano a livelli elevati di vitamina D: il cancro è quindi generalmente innocuo e finisce raramente mortalmente.

Turbo per il sistema immunitario

La vitamina D attiva il sistema immunitario, in particolare le cellule T. Se scoprono un intruso nel corpo, stanno guidando una specie di antenna. È dotata di un recettore che sta cercando vitamina D. Solo quando la vitamina del sole è presente, le cellule T si trasformano da innocue cellule immunitarie in cellule killer attive, che eliminano batteri o virus. Se manca la vitamina D, le cellule rimangono inattive.

Skin Cancer Paradox

Anche se sembra strano, un po 'di sole può anche proteggere dal cancro della pelle. Un gruppo di ricercatori di Dresda e Ulm ha scoperto nello studio di 500 pazienti affetti da cancro della pelle rispetto a un gruppo di controllo. I partecipanti senza cancro della pelle erano stati più spesso all'aperto da bambini o adulti. Gli scienziati sospettano che la pelle perde la sua capacità di costruire una crema solare naturale con un'esposizione al sole troppo scarsa. Perché con forme di esposizione al sole sufficienti oltre alla colorazione protettiva della pelle scura, un sottile ispessimento della cornea, la cosiddetta ipercheratosi.

Un altro motivo: quelli che sono raramente al sole e poi improvvisamente li espongono ad un alto livello, si ottiene rapidamente una solarizzazione. E questo a sua volta aumenta il rischio di cancro della pelle.Il risultato dello studio non è quindi una licenza per la gestione spensierata delle radiazioni UV.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: