Morte infantile improvvisa

Il termine sindrome della morte improvvisa infantile significa che un bambino muore senza alcuna causa apparente. Scopri di più sulle cause qui!

Morte infantile improvvisa

Il termine Morte infantile improvvisa significa che un bambino muore senza preavviso e senza causa apparente. Medici e scienziati diagnosticano SIDS se non riescono a rilevare altre cause di morte anche dopo un esame approfondito. La morte infantile improvvisa è un disastro per i genitori interessati. Scopri di più su SIDS e cosa puoi fare per proteggere il tuo bambino da SIDS.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. R95

Descrizione del prodotto

Morte infantile improvvisa

  • descrizione

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • evitare

  • Consigli e aiuto

Morte improvvisa infantile: descrizione

Sindrome della morte improvvisa infantile (SIDS) significa che un bambino muore improvvisamente e inaspettatamente. In questa tragica morte di un bambino o bambino apparentemente in buona salute, i medici parlano anche della "Sindrome della morte infantile improvvisa", SIDS breve. In questo paese, l'improvvisa sindrome della morte infantile è anche conosciuta come "morte per culla" o "morte improvvisa per infanti". Le cause non possono essere determinate con certezza.

Anche un'attenta autopsia (obitorio interno) di solito non fornisce cause costanti di sindrome della morte improvvisa del lattante. Segni o segnali di pericolo possono essere trovati così come le circostanze innescanti. Un fatto che può essere molto preoccupante per i genitori. Gli scienziati hanno fatto numerosi studi. I risultati fino ad oggi forniscono solo possibili fattori di rischio di SIDS.

Morte infantile improvvisa: frequenza ed età

Le morti improvvise infantili colpiscono più ragazzi: nel 60% dei casi, i bambini maschi muoiono di SIDS. Fino a quale età esiste il rischio di morte improvvisa di figli non si può dire esattamente. Circa quattro su cinque bambini muoiono nel primo al quinto mese di vita. Solo raramente i bambini hanno più di un anno.

Nel complesso, una sindrome della morte infantile improvvisa è diventata meno comune. Secondo l'Ufficio federale di statistica in Germania, 131 bambini sono morti per morte improvvisa di bambini nel primo anno di vita nel 2012. Nel 2011 c'erano ancora 147, a cavallo del millennio 482 e 1990, anche 1283 morti SIDS. Questo declino nella morte infantile è spiegato da una migliore preparazione.

Circa due terzi dei casi si verificano in inverno. Questo accumulo è spiegato dal fatto che molti bambini SIDS hanno già sperimentato un raffreddore, che si verifica più frequentemente in questi mesi. La maggior parte dei bambini muoiono nel sonno al mattino presto. La maggior parte viene trovata dai genitori in posizione prona. I bambini SIDS sono spesso sudati e giacciono con la testa sotto le coperte. Se i bambini dormono sulla pancia, il rischio di SIDS è significativamente aumentato.

Decessi improvvisi infantili: cause e fattori di rischio

Poiché finora non è stata trovata alcuna chiara causa di sindrome da morte improvvisa infantile, gli esperti ritengono che vi siano diversi fattori. Questi riguardano, da un lato, il corso della gravidanza, nonché le condizioni fisiche e la salute del bambino (fattori di rischio endogeni). D'altra parte, i fattori ambientali, cioè le influenze esterne, svolgono un ruolo decisivo nella sindrome della morte improvvisa del lattante (fattori di rischio esogeni).

Interruzioni delle funzioni di supporto vitale

Tutti hanno sistemi naturali di controllo e monitoraggio. Questi continuano a respirare, per esempio, in posizione verticale. Misurano anche il contenuto di gas nel sangue e reagiscono di conseguenza. Un esempio: ogni persona respira ossigeno vitale (O2) e anidride carbonica (CO2) Da. Se ci fosse una coperta sul viso durante il sonno, il CO emesso lo farebbe2 accumulare lì. Sarebbe di nuovo inalato e il CO2Valore nell'ascesa del sangue. Tuttavia, un'area nel tronco cerebrale riconoscerebbe immediatamente il valore aumentato e sfavorevole per il corpo. La respirazione sarebbe aumentata o la persona si sarebbe svegliata. In questo modo, il corpo può evitare una carenza e proteggere contro il soffocamento.

Anche un bambino ha già questi riflessi che sostengono la vita, ma prima devono maturare. Nella morte infantile improvvisa, gli esperti assumono un fallimento nella funzione di controllo o controllo. Uno nel sonno O2- o aumento di CO2Il valore non può più essere compensato o una pressione sanguigna in calo non viene più assorbita.

Geni del fattore di rischio

I ricercatori hanno scoperto che i gemelli ei fratelli dei bambini SIDS hanno sei volte più probabilità di morire per sindrome da morte improvvisa infantile. Sospettano quindi che i cambiamenti nel trucco genetico svolgano un ruolo. I suoi geni trasportano le informazioni con cui il corpo, ad esempio, fabbrica sostanze di messaggero (neurotrasmettitori) e le loro strutture recettoriali (recettori).Molte delle sue funzioni sono controllate dal corpo in questo modo. I geni alterati possono causare un errore in questo processo. Questo può anche influenzare il controllo dei segni vitali; possibile conseguenza è una sindrome della morte infantile improvvisa. Il SIDS arriva senza segnali di pericolo.

Problema-fattore di rischio-nascita

Vari studi studiano la relazione tra la nascita e la sindrome della morte improvvisa del lattante. I bambini prematuri hanno quindi un aumentato rischio di SIDS. Questo vale anche per i bambini dalle nascite multiple. I neonati che hanno problemi respiratori durante o dopo la nascita sono anche a rischio di sindrome della morte improvvisa del lattante. La costrizione congenita delle vie aeree può causare SIDS. Un altro fattore è una debolezza dei muscoli faringei. Le vie aeree superiori sono ristrette e viene favorita una morte improvvisa del neonato.

Fattore di rischio età

Nel processo di maturazione di importanti funzioni corporee, i neonati sono particolarmente sensibili. Influenze esterne sfavorevoli si ripercuotono sui sistemi biologici e possono portare alla sindrome della morte infantile improvvisa. Tuttavia, questi fattori esterni possono spesso essere influenzati molto bene dai genitori.

Fattori di rischio inclini e surriscaldati

Ai genitori viene chiesto di un'improvvisa morte infantile, di come hanno trovato il loro bambino. Le valutazioni di questi dati mostrano quanto sia cruciale la situazione del sonno del bambino. Il più grande fattore di rischio per la sindrome della morte infantile improvvisa è la posizione prona. Il rischio di SIDS è ancora maggiore se il letto è molto morbido, o se ci sono cuscini extra, animali imbalsamati, asciugamani e coperte nel letto. Queste condizioni possono portare a respirazione alterata. Il bambino inala ancora troppa anidride carbonica, mentre l'aria respirabile contiene sempre meno ossigeno allo stesso tempo. Il bambino non può compensare questo attraverso un aumento della respirazione, né può liberarsi con movimenti mirati. Minaccia l'improvvisa morte infantile.

Allo stesso tempo, il calore si accumula nel corpo del bambino. Si ritiene che questo surriscaldamento influenzi anche le funzioni fisiche. In caso di fallimento della regolazione cardiovascolare, questo può anche portare alla sindrome della morte infantile improvvisa.

Infezioni da fattori di rischio

Infezioni da freddo significano un ulteriore rischio di sindrome da morte improvvisa infantile. Le loro conseguenze sono molte. Il sistema immunitario immaturo non ha una risposta sufficiente ai patogeni. Se la respirazione - come quella prona - rende difficile, ad esempio, i batteri possono moltiplicarsi ancora più facilmente. Il corpo del bambino reagisce alle loro tossine con la febbre, che a sua volta inquina la circolazione e porta ad una maggiore perdita di liquidi. Tutto insieme può influenzare i meccanismi di regolazione centrale del bambino e persino portare alla sindrome della morte infantile improvvisa.

Stress di fattore di rischio e stato sociale

Sempre più persone si sentono stressate dallo stress. Inconsciamente, ne trasferiscono anche una parte ai loro figli. Soprattutto per i neonati e i bambini piccoli, lo stress dei genitori aumenta il rischio di morte improvvisa del lattante, gli studi mostrano. Una giovane età della madre (sotto i 20 anni) e le gravidanze che seguono da vicino dovrebbero anche aumentare il rischio di SIDS. Inoltre, uno scarso status sociale e finanziario della famiglia dovrebbe incoraggiare la sindrome della morte infantile improvvisa.

Fattori di rischio fumo, droghe, alcol

Gli studi dimostrano che se le madri fumano o assumono droghe durante la gravidanza, questo non porta solo a disturbi dello sviluppo o malformazioni dell'embrione o del feto in molti casi. Aumenta anche il rischio di morte improvvisa del neonato. Il bambino è particolarmente a rischio quando fuma nell'appartamento e nelle sue vicinanze. La nicotina interferisce con il controllo delle funzioni vitali nel corpo del bambino.

La cosa tragica della morte cardiaca improvvisa è che spesso si verifica senza preavviso. Alcuni gruppi sono più vulnerabili di altri.

Morte improvvisa infantile: esami e diagnosi

Se un bambino piccolo muore di morte improvvisa infantile, i genitori colpiti vengono prima interrogati. Di conseguenza, il medico vuole tanti dettagli sulla storia, quindi dall'inizio della gravidanza all'esperienza improvvisa di morte infantile. Particolarmente importante è la situazione in cui i genitori hanno trovato il loro bambino. Questa è chiamata la valutazione della cosiddetta "scena della morte". In questo modo, i possibili fattori di rischio dovrebbero essere identificati o esclusi.

Successivamente, il bambino, morto di morte improvvisa, è sottoposto ad autopsia. Ciò significa che medici forensi o patologi esaminano il corpo del bambino. Se i genitori sono d'accordo, un autoptico esegue l'autopsia. In caso contrario, il procuratore inquirente decide cosa fare dopo. Un'autopsia ordinata da lui prende poi un avvocato. Dovrebbero chiarire se cause interne o difetti di terze parti potrebbero aver causato la presunta sindrome della morte improvvisa infantile.

La diagnosi "sindrome della morte improvvisa del lattante" o "SIDS" è quindi una diagnosi di esclusione. Le cause della morte infantile improvvisa non possono essere chiarite dalla professione medica.

Morti improvvise per bambini: prevenire

Sfortunatamente, non si può prevenire la sindrome della morte improvvisa infantile. Tuttavia, ci sono alcune misure che riducono il rischio di SIDS. Come promemoria, secondo l'attuale dottrina, la "3 R":Rriaddormentarsi, Rletto vuoto, Ranche ambiente libero. Catturano i punti chiave delle attuali linee guida mediche "Sindrome della morte improvvisa infantile":

Metti il ​​bambino sulla schiena a dormire

La misura più efficace contro la sindrome della morte improvvisa infantile non è quella di mettere il bambino a stomaco a dormire. Mettilo sulle tue spalle. Il bambino può respirare bene in questa posizione.

Meno letti, meglio è

Non dovresti nemmeno mettere asciugamani, cuscini, animali imbalsamati o pelli di animali a letto. Può essere troppo caldo per il tuo bambino. Inoltre, potrebbe non respirare più liberamente. Presta attenzione a un materassino rigido. Quindi tuo figlio non può affondare troppo. Evita anche piumoni e cuscini.

Usa un sacco a pelo

Idealmente, metti il ​​bambino a dormire in un sacco a pelo. Questo dovrebbe avere una dimensione adeguata all'età. Assicura una temperatura costante. Soprattutto, previene la rotazione nella posizione prona, che favorisce la sindrome della morte improvvisa del neonato. Tuttavia, il bambino può muovere le braccia liberamente. Se non si dispone di un sacco a pelo, coprire il bambino con una coperta piatta e rimboccarlo. Di conseguenza, il bambino non può facilmente raggomitolarsi sul letto e scivolare la testa sotto la coperta.

Evitare troppo calore

Una temperatura ambiente di circa 18 gradi Celsius è completamente sufficiente per il tuo bambino. Inoltre, riduce il rischio di sindrome della morte improvvisa del lattante. Oltre alla piccola biancheria da letto, anche il bambino dovrebbe dormire in una culla. Non aver paura, il tuo bambino potrebbe sentirsi freddo. Il grasso del bambino familiare è uno speciale accumulatore di calore, che agisce per i bambini come un riscaldatore di acqua.

Non lasciare il bambino nel suo letto, ma non da solo

Questo punto è stato discusso in passato come un fattore di rischio SIDS. Alcuni scienziati ritengono che avere un bambino che dorme in un letto dei genitori riduce il rischio di sindrome da morte improvvisa del lattante. Tuttavia, uno studio afferma che i neonati hanno maggiori probabilità di essere colpiti dalla morte improvvisa del neonato nel cosiddetto co-sleeping.

Quindi posiziona il tuo bambino in un letto separato e posizionalo accanto al letto dei tuoi genitori. Questo ti permette di agire in modo tempestivo e prevenire una sindrome da morte improvvisa infantile.

Prenditi cura degli appuntamenti preventivi

I controlli periodici sono importanti per rilevare eventuali malattie o disturbi dello sviluppo nel bambino in anticipo. Inoltre, il pediatra può darti consigli utili sulla prevenzione della sindrome della morte improvvisa del lattante. I segni dei sintomi noti della malattia dovrebbero essere presi sul serio. Non esitate a visitare il pediatra. Perché le infezioni aumentano il rischio di SIDS. Così puoi prevenire la sindrome della morte improvvisa del lattante, ad esempio, se hai un raffreddore trattato correttamente.

Fai vaccinare il tuo bambino proprio lì. Alcuni genitori sono molto critici nei confronti delle vaccinazioni precoci. Inoltre, viene ripetutamente formulata la preoccupazione che una sindrome della morte infantile improvvisa possa essere favorita dalle vaccinazioni raccomandate. Tuttavia, non vi è alcuna prova scientifica per tale connessione. Al contrario, una buona protezione del vaccino significa anche maggiore protezione contro la sindrome della morte improvvisa infantile.

L'allattamento al seno e i ciucci potrebbero proteggere

Anche se non si conosce esattamente il motivo: Diversi studi hanno dimostrato che il pacificatore riduce in media il rischio di morte improvvisa del bambino fino al 30 percento. Il beneficio è spiegato dal fatto che il succhiare il ciuccio si allena e espande il tratto respiratorio superiore. Inoltre, i bambini dormono meno profondamente. Ma non dovresti imporre il ciuccio al tuo bambino.

Le linee guida mediche sulla sindrome della morte improvvisa del lattante consigliano anche di allattare il bambino durante il primo anno di vita. Finché puoi In passato si supponeva che un ciuccio ridurrebbe l'allattamento al seno. Secondo la ricerca di oggi, entrambe le misure insieme riducono il rischio di sindrome della morte improvvisa del lattante.

Ambiente senza fumo!

Il fumo aumenta il rischio di sindrome da morte improvvisa infantile. Non fumare durante o dopo la gravidanza. Questo vale anche per il padre, i parenti e gli amici che si trovano nelle vicinanze del bambino o della donna incinta. Solo in un ambiente privo di fumo è possibile proteggere efficacemente il bambino e ridurre la probabilità di morte improvvisa del neonato.

Imparare a rinascere

Il precursore della morte infantile improvvisa è il cosiddetto "colpo di morte" (ALTE, "apparente pericolo di morte"). In precedenza, questa situazione di emergenza veniva anche chiamata Near-SIDS. Allo stesso tempo, il bambino non respira più e si muove (arresto respiratorio, ipotonia). Il cuore batte troppo lentamente (bradicardia) e il bambino è bluastro (cianosi). Se il bambino senza vita viene rilevato abbastanza presto, le misure di rianimazione possono salvare il bambino dalla morte improvvisa del bambino.Nei corsi speciali, i genitori possono apprendere queste misure di rianimazione. Dopo un tale incidente, tuttavia, il rischio di SIDS è significativamente aumentato.

Monitorare i bambini a rischio

Il rischio di sindrome da morte improvvisa infantile è anche aumentato nei bambini con disturbi respiratori noti. Alcuni medici raccomandano di monitorare il bambino colpito con un monitor domestico. Il monitor monitora le funzioni vitali del neonato come la respirazione e la frequenza cardiaca. Tuttavia, i genitori dovrebbero essere ben addestrati nel maneggiare l'attrezzatura e essere informati sul loro significato. Perché falsi allarmi disturbano il bambino e disturbano i genitori inutilmente. Senza l'assistenza di esperti, gli esperti sconsigliano questa forma di monitoraggio. Inoltre, non è stato stabilito in quale misura il bambino è protetto dalla morte improvvisa del bambino da una sorveglianza più intensa.

Anche se i genitori hanno già perso un figlio alla morte improvvisa del bambino, aumenta il rischio per un fratello successivo. Il monitoraggio con Monitor non è raccomandato. Piuttosto, i medici raccomandano controlli medici regolari. Se i genitori evitano i fattori di rischio, proteggono meglio il loro bambino dalla sindrome della morte infantile improvvisa.

Morte infantile improvvisa: consiglio e aiuto

Le morti improvvise dei lattanti rappresentano un grave trauma per i genitori e i fratelli. Molti genitori cercano la colpa e si rimproverano. Inoltre, gli investigatori indagano per escludere l'uccisione di bambini. Non di rado, le persone colpite si ritirano.

Parenti e amici possono aiutare nel processo di lutto. Inoltre, ci sono gruppi di assistenza genitori in molti paesi (GEPS Germania, SIDS International, SIDS Austria). Con altre vittime, il dolore a volte duraturo attraverso la morte del bambino può essere meglio elaborato. È meglio che entrambi i genitori partecipino a questi incontri insieme. Questo promuove e consolida la relazione. Perché gli studi dimostrano che sei mesi dopo l'improvvisa crisi della sindrome della morte infantile si verificano più spesso.

Perché l'autopsia può aiutare

Anche se molti genitori hanno difficoltà ad abituarsi all'idea di aprire un cadavere, questo è l'unico modo per il patologo di fare la diagnosi Morte infantile improvvisa per le quali altre cause devono essere escluse. I risultati dell'autopsia possono aiutare con il lutto.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: