Morte infantile improvvisa

La morte infantile improvvisa è ancora inspiegabile. Maggiori informazioni sui fattori di rischio noti e sulla prevenzione.

Morte infantile improvvisa

Sinonimi

morte infantile improvvisa, morte paralizzata, SIDS, sindrome della morte infantile improvvisa

definizione

title =

La morte infantile improvvisa è definita come la morte inaspettata e inesplicabile di neonati e bambini piccoli. I medici si riferiscono anche alla morte della culla con il termine inglese "sindrome della morte improvvisa infantile". Tipico di SIDS o sindrome della morte improvvisa infantile è che i bambini non mostrano alcun segno di malattia in anticipo. I bambini muoiono completamente inaspettatamente, di solito durante la notte.

Il termine sindrome della morte improvvisa infantile è fuorviante perché dà l'impressione che si tratti di una malattia. La morte infantile improvvisa non è una malattia. È piuttosto un termine per morti per i quali non è possibile trovare alcuna causa. Non è nemmeno chiaro che tutti o almeno molti casi di morte infantile improvvisa potrebbero avere una causa comune.

I fattori di rischio per la sindrome della morte infantile improvvisa derivano da correlazioni statistiche. Questo approccio ha almeno due punti deboli. Da un lato, il numero di casi è così piccolo che gli esami difficilmente possono essere rappresentativi. Inoltre, un accumulo di casi di morte infantile improvvisa in singoli gruppi o in determinate circostanze non dimostra che questi individui o le circostanze siano effettivamente la causa del bambino improvviso.

frequenza

Fortunatamente, la morte infantile improvvisa è molto rara. Inoltre, il numero di bambini colpiti è diminuito quasi costantemente da anni. Il Federal Health Reporting (GBE) riporta un totale di 127 casi di sindrome della morte improvvisa infantile per il 2015 in più di 737.000 nascite. Questo mette a rischio la morte della mangiatoia allo 0,17%. 51 dei bambini sono stati sottoposti ad autopsia nel 2015. In ogni caso, una causa di morte non è stata dimostrata.

Nel 1990, il numero era più di 10 volte più alto (1.283 morti).

Quasi l'80% dei casi di sindrome da morte improvvisa infantile si verifica all'età di 6 mesi. Un picco di frequenza è tra il 2° e il 4° mese di vita. Le morti dopo il primo anno di vita sono molto rare. Ma ci sono casi individuali prima del completamento del secondo anno di vita.

I ragazzi hanno più probabilità di morire per morte improvvisa infantile rispetto al 60% delle ragazze. Due terzi di tutti i casi si verificano nei mesi invernali.

cause

Le cause della morte infantile improvvisa sono sconosciute. Non si sa nemmeno se i singoli casi abbiano una causa comune. Poiché anche le autopsie dei bambini deceduti non forniscono indicazioni chiare, la sindrome della morte improvvisa infantile rimane un mistero.

Fattori di rischio per la sindrome della morte improvvisa del lattante

Esistono pochissime prove di quali fattori effettivamente promuovano il rischio di morte improvvisa della sindrome da morte infantile. Tutte le spiegazioni sono basate su osservazioni successive, che sono valutate statisticamente.

Secondo lo stato attuale della ricerca, uno dei fattori di rischio più convincenti e inevitabili per la sindrome della morte infantile improvvisa è la predisposizione ereditaria. Ad esempio, il rischio di sindrome da morte improvvisa infantile aumenta quando i fratelli hanno già avuto un caso di sindrome della morte improvvisa del lattante. La quota per i gemelli è aumentata allo stesso modo.

Relazioni statisticamente significative possono essere derivate tra la morte improvvisa del neonato e le seguenti circostanze. Per almeno una delle circostanze sopra menzionate, si è verificata almeno una delle circostanze sopra menzionate ed è quindi elencata come un fattore di rischio:

  • basso peso alla nascita
  • Nascite premature prima della 33a settimana di gravidanza
  • nascite multiple
  • Madri di età inferiore ai 20 anni
  • ragazza madre
  • basso reddito
  • Co-Sleeping: i bambini dormono nel letto dei genitori
  • Fumo o fumo passivo durante la gravidanza e / o dopo il parto
  • Dormire in posizione prona
  • ancora rinuncia
  • Uso di droghe della madre, in particolare consumo di diverse droghe legali e illegali
  • Surriscaldamento o sudorazione molto pesante
  • pause respiratorie più lunghe o pallore evidente durante la fase di sonno
  • Coprendo la testa
  • Mancanza di circolazione dell'aria nella camera da letto del bambino.

Valutazione dei fattori di rischio

Almeno uno dei fattori di rischio menzionati in precedenza si applica allo 0,17% di coloro che muoiono per sindrome della morte improvvisa infantile. Tuttavia, almeno uno dei fattori di rischio si applica anche al 99,83% dei bambini senza SIDS. Sarebbe quindi assurdo dedurre i fattori di rischio dal rischio reale per il proprio bambino.

prevenzione

Per quanto sarebbe auspicabile: la morte improvvisa del neonato non può essere prevenuta in modo affidabile. Molti esperti (spesso auto-nominati) danno consigli per ridurre significativamente il rischio. In effetti, l'efficacia di queste misure non è rilevabile.

Questi suggerimenti includono:
  • Non dormire sul tuo stomaco
  • nessun copricapo quando dorme
  • nessun confine del letto (il cosiddetto nido)
  • Usa sacchi a pelo, senza coperte, pelli o cuscini
  • Nessun altro oggetto nel lettino, nessun giocattolo da coccolare
  • Temperatura della camera da letto da 16 a 18 gradi
  • Arieggiare sempre bene le camere da letto
  • L'allattamento al seno di almeno 6 mesi
  • ambiente assolutamente privo di fumo
  • Non lasciare che il bambino dorma nel letto dei genitori (in particolare nessun bambino molto giovane), ma fino al primo anno di vita nella camera dei genitori.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: