Tbe

La tbe (encefalite trasmessa da zecche) è una forma di meningite causata dal virus della tbe. Leggi di più!

Tbe

il TBE (Encefalite trasmessa da zecche) è una forma di infiammazione del cervello e / o del midollo spinale e viene scatenata dal virus della TBE. L'agente patogeno viene trasmesso dalle zecche agli esseri umani, la malattia si verifica principalmente nei mesi estivi. Il rischio di infezione esiste solo nelle aree in cui le zecche sono infettate dal virus TBE. In Germania, queste sono soprattutto aree forestali e prative nella Germania meridionale. Leggi tutte le informazioni importanti su FSME qui.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. Z24A84

Descrizione del prodotto

TBE

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

TBE: descrizione

Cos'è il FSME?

La meningoencefalite della prima estate (TBE) è una forma di cervello / meningite. Viene anche chiamata encefalite da zecca perché è trasmessa principalmente da zecche, ma a volte anche da zanzare e flebotomi. Le zecche in Germania sono quasi sempre trasmesse da FSME.

Il virus della TBE è uno dei flavivirus e anche i virus della dengue, dell'encefalite giapponese e della febbre gialla. In contrasto con queste malattie tropicali, la TBE è originaria della Germania. Ciò significa che la malattia non deve essere importata dall'estero, ma può essere trasmessa dalle zecche nelle foreste tedesche. La trasmissione virale agli umani avviene con la saliva delle zecche che succhiano il sangue. Le zecche diventano infette da animali selvatici nella foresta, che spesso portano il virus, ma senza sviluppare la TBE. Questi animali sono un'importante fonte di cibo per le zecche, quindi vengono infettati dai pasti di sangue. Quindi rimangono vettori di virus a vita e trasmettono il patogeno alle loro vittime e agli umani. L'infezione da persona a persona non è possibile.

Non tutti i morsi di zecca ti fanno star male

La saliva di una zecca contiene non solo il virus ma anche sostanze narcotiche, in modo che molte persone non si accorgano della puntura di zecca e in retrospettiva non si ricorda se il medico lo richiede. Tuttavia, non tutti i morsi di zecca (colloquiale: morso di zecca) portano a un'infezione e non tutte le infezioni portano alla malattia. Dati accurati sul numero di zecche infette e la frequenza con cui l'infezione causa effettivamente la malattia variano leggermente. Nelle aree a rischio, dal 2 al 5% delle zecche portano il virus TBE. Anche se il virus viene trasmesso agli esseri umani, solo un terzo delle persone colpite sviluppa una meningoencefalite precoce. Tuttavia, si dovrebbe tenere presente che uno su cento pazienti malati muore a causa della malattia. Nel caso del tipo di virus TBE che si verifica in Russia e in Asia, muore il 20% dei pazienti.

incubazione TBE

Il tempo che intercorre tra l'infezione (morso di zecca) e l'inizio della malattia è chiamato il periodo di incubazione. Poiché il virus deve prima diffondersi nel corpo dopo la puntura di zecca per raggiungere il cervello, il periodo di incubazione della TBE è di circa una o due settimane. La malattia non è quindi direttamente rilevabile dopo una puntura di zecca. Se sei stato morso da una zecca in un'area a rischio di TBE, dovresti prestare particolare attenzione nelle prossime settimane a lamentele come febbre o mal di testa.

FSME: frequenza

Nel 2013, circa 400 persone in Germania hanno contratto una meningoencefalite della prima estate. Si tratta di quasi 200 casi in più rispetto al 2012. Tuttavia, in passato esistevano già numeri di casi molto diversi. Principalmente, le persone vengono coinvolte in attività ricreative durante i mesi da giugno ad agosto.

Da non confondere con la malattia di Lyme

La TBE non deve essere confusa con un'altra malattia trasmessa dalle zecche, la malattia di Lyme. È una malattia causata da batteri, che si manifesta con i primi sintomi giorni o settimane dopo il morso. Le denunce possono durare per diversi anni. Con una diagnosi tempestiva, tuttavia, la malattia di Lyme è facilmente curabile.

aree TBE

Dove puoi essere infettato da TBE, leggi l'articolo Aree TBE.

TBE: sintomi

Leggi tutto sui segni tipici della TBE nell'articolo TBE - Sintomi.

TBE: cause e fattori di rischio

Il trasmettitore

La TBE viene trasmessa principalmente agli esseri umani attraverso la puntura di zecca. Le zecche sono parassiti che si nutrono del sangue di un organismo ospite. Vivono nell'erba alta, nella macchia e nelle foreste decidue. Per la Germania, l'Istituto Robert Koch informa annualmente sulle aree a rischio di TBE.

Le zecche vivono principalmente in aree forestali e prative. Tuttavia, l'encefalite trasmessa da zecche colpisce non solo i lavoratori forestali, i silvicoltori e gli agricoltori. Gran parte delle persone colpite viene infettata da attività ricreative con i patogeni.

In rari casi, latte crudo contaminato o prodotti a base di latte crudo (come formaggio di capra o pecora) possono infettare con FSME. Questo percorso di trasmissione presenta un rischio di infezione soprattutto nell'Europa orientale, in Germania è considerato una rarità.

Qual è il rischio di TBE?

Il rischio di sviluppare l'encefalite da zecche dipende da diversi fattori. Chiunque viaggi all'aperto in un'area a rischio di TBE è a rischio. Tuttavia, il rischio è inferiore a quello che pensi. In media, uno su 50 zecche in un'area a rischio di TBE porta l'agente patogeno. Il rischio di contrarre il virus è di circa il 25 percento.

Da questi dati statistici, è possibile ricavare il rischio complessivo di infezione da TBE: una meningoencefalite della prima estate si verifica in uno su 150 morsi di zecca in un'area a rischio.

Rischio di danni conseguenti

Oltre alle attuali sequele di meningite da TBE ci sono un altro problema, come ad esempio l'alterazione della concentrazione o mal di testa, più raramente, paralisi o disturbi sensoriali. Statisticamente, uno dei 500 morsi di zecche mostra un danno consequenziale.

FSME: esami e diagnosi

In primo luogo, il medico condurrà una conversazione dettagliata con il paziente (case history). Ad esempio, ha chiesto dei soggiorni in un'area a rischio di TBE e possibili morsi di zecca nelle settimane precedenti. Spesso la puntura di zecca è già stata dimenticata o non è nemmeno stata notata. Se il paziente non riesce a ricordare una puntura di zecca, la TBE non esclude a lungo.

Nell'intervista sull'anamnesi, il medico chiede anche al paziente le sue lamentele esatte. La striking è la malattia tipica dell'FSME con due episodi di febbre (corso bifasico).

C'è il sospetto di una TBE esami del sangue e uno analisi liquido cerebrospinale (Fluido cerebrospinale) forniscono ulteriori informazioni cruciali. L'aumento dei livelli ematici di infiammazione e la rilevazione di anticorpi specifici contro i virus della TBE nel sangue o nel liquido cerebrospinale forniscono certezza. Solo all'inizio della malattia il virus può essere rilevato direttamente nel corpo. Se la meningite si è già sviluppata a causa dell'infezione, di solito è troppo tardi per questo. Può quindi misurare solo la risposta immunitaria del corpo al virus (anticorpo).

In alcuni casi, è necessario rilevare la diffusione dell'infiammazione nel cervello. Uno strumento importante qui è il Risonanza magnetica (MRI). Con il loro aiuto, i dettagli possono essere dettagliati nel cranio. Tuttavia, non è possibile determinare dalle immagini MRI quanto è grave la malattia o se lascia dei danni permanenti.

  • Immagine 1 di 8

    Vaccinare o no? Il fatto controlla

    In Germania, è un favorito perenne - la discussione sui benefici e sui rischi delle vaccinazioni. Pochi problemi di salute si combattono con tanta passione come quella Sekundenpiks, che è quello di preparare il sistema immunitario a lungo termine contro l'attacco di virus potenzialmente letali. Ma ciò che è veramente la verità negli argomenti degli avversari della vaccinazione - e che parla per il booster immuni da laboratorio? Abbiamo compilato i punti più importanti.

  • Immagine 2 di 8

    migliore sistema immunitario?

    bambini non vaccinati hanno un sistema immunitario meglio addestrati, gli avversari della vaccinazione dire. Ma si dimentica che i vaccini danno gli stessi segnali di allarme per le cellule immunitarie del corpo, come ad esempio i virus che causano malattie. ma non sono infettivi. Dal momento che i vaccini sono anche molto speciale, e il sistema immunitario dei bambini vaccinati che vengono ogni giorno con migliaia di altri agenti patogeni in contatto contro cui si deve difendere da sola.

  • Immagine 3 di 8

    Un tempo era senza!

    "Lucky" si potrebbe dire sempre andare infezioni con i cosiddetti dentizione buon modo comprendono infezioni polmonari o infiammazione del cervello e meningi complicanze frequenti del morbillo e:... I giovani possono ad esempio essere infertile a causa di parotite modo gli adulti non vaccinati sono. Pericolo speciale per i bambini: i cosiddetti Impflücken sono spesso responsabili del fatto che le epidemie possono improvvisamente diffondersi di nuovo.

  • Immagine 4 di 8

    Rischio evitabile?

    In effetti, le vaccinazioni significano anche stress per l'organismo infantile molto giovane. Ma alcune infezioni - come il morbillo, la pertosse o l'Haemophilus influenzae - significano per loro un rischio particolarmente elevato. La protezione anticipata può essere salvavita. Per inciso, non ci sono prove che i bambini sono meno tollerabili rispetto ai bambini più grandi.

  • Immagine 5 di 8

    Le vaccinazioni ti fanno star male

    Molti vaccini consistono in attenuati (ad esempio il vaccino contro il morbillo) o virus uccisi. In questo modo, il sistema immunitario viene stimolato - la reazione di difesa si manifesta spesso in sintomi di malattia più o meno pronunciati. Il fatto che i vaccini effettivamente si ammalino, tuttavia, è estremamente raro nei preparativi moderni.

  • Immagine 6 di 8

    Più allergie?

    Che le vaccinazioni promuovano lo sviluppo di allergie sembra essere supportata anche da alcuni studi.Ma la prova di un nesso effettivo è difficile perché molti genitori di Impfgegnern da un atteggiamento più critico, quali l'alimentazione, allo stesso tempo mantenere altri fattori potenzialmente allergenici dei loro figli. D'altra parte, nell'ex RDT, dove era richiesta la vaccinazione, pochissimi bambini soffrivano di allergie.

  • Immagine 7 di 8

    Additivi pericolosi

    In effetti, alcuni vaccini contengono formaldeide, alluminio, mercurio o altre sostanze potenzialmente tossiche per preservare o migliorare i loro effetti. Tuttavia, in concentrazioni estremamente basse e sotto limiti tossici definiti. Tuttavia, l'industria ha risposto alla discussione e ora ha sviluppato vaccini privi di mercurio.

  • Immagine 8 di 8

    Antibiotici invece di vaccinazione?

    Molte malattie sono più facili da trattare con le medicine moderne rispetto a 30 o 40 anni fa. Contro i virus, gli antibiotici non sono efficaci, tuttavia - si possono combattere solo quei batteri che sfruttano i cosiddetti opportunisti la debolezza del sistema immunitario e causare complicazioni a morbillo e Co.. E in alcuni batteri, come la causa della meningite tetanica o della pertosse, gli antibiotici difficilmente.

TBE: trattamento

Il trattamento della TBE non è facile. Sfortunatamente, non esiste una terapia specifica che combatta il virus TBE nel corpo. Tutti gli approcci terapeutici possono solo supportare il corpo nella sua lotta contro l'agente patogeno.

Un obiettivo importante della terapia è di alleviare il disagio e prevenire danni a lungo termine. Farmaci comuni per il dolore e la febbre sono ibuprofene e paracetamolo. Poiché la febbre aiuta il corpo a combattere la malattia, non è raccomandata una riduzione completa della febbre.

Circa ogni ventesimo paziente affetto da TBE presenta sintomi potenzialmente letali e deve essere monitorato più da vicino. La paralisi respiratoria e gravi disturbi della coscienza dovrebbero sempre essere trattati in un reparto di terapia intensiva.

Importanti opzioni di trattamento, in particolare per i danni conseguenti all'infezione, sono la fisioterapia, la terapia occupazionale e la logopedia.

La somministrazione di immunoglobuline dopo un morso di zecca in un'area a rischio per prevenire una possibile malattia da TBE ora non è più raccomandata. Inoltre, non vengono più venduti preparati corrispondenti. La ragione: non è mai stato possibile dimostrare in modo definitivo che questa cosiddetta profilassi post-esposizione abbassi sufficientemente il rischio di malattia.

L'unica protezione sicura contro una meningoencefalite della prima estate è offerta dal vaccino TBE.

FSME: prevenzione

L'unica protezione efficace contro l'FSME è la vaccinazione. Altre misure protettive mirano a prevenire i morsi di zecca fin dall'inizio: Indossare abiti aderenti e di colore chiaro quando si rimane nei boschi e nell'erba alta. Se non stai cercando funghi, dovresti evitare il fitto sottobosco. L'effetto dei repellenti di zecche (repellenti) è limitato e dura solo poche ore.

Se sei all'aperto, cerca zecche e vestiti. Nei bambini, le sanguisughe sono principalmente tra i capelli e il collo. Poiché le zecche cercano calore, altri siti preferiti sono le ascelle, gli inguini e le cavità delle ginocchia. Tenete a mente: gli agenti TBE si trovano nelle ghiandole salivari del segno di spunta e vengono immediatamente trasferiti alla ferita durante la puntura. La rimozione immediata della zecca quindi non protegge contro TBE, ma almeno per lo più dalla malattia di Lyme.

la vaccinazione TBE

Tutto importante per la vaccinazione contro l'encefalite da zecche che leggi nell'articolo vaccinazione contro la tubercolosi.

TBE: decorso della malattia e prognosi

Nel 70 percento dei pazienti la TBE mostra un decorso uniforme della malattia: dopo una puntura di zecca solitamente occorrono circa dieci giorni prima che compaiano i primi sintomi. Particolarmente sorprendente è il caratteristico decorso della malattia in due fasi (bifasico): in primo luogo, compaiono sintomi simil-influenzali con febbre, mal di testa, vomito e vertigini. Poi la febbre va giù per circa una settimana (fino a 20 giorni). Poi arriva (in circa il dieci per cento dei casi) a un'infiammazione del cervello e delle meningi (meningoencefalite).

Nella maggior parte dei casi, l'infezione da TBE non è complicata e guarisce completamente. Ma può anche portare a danni a lungo termine, specialmente nella forma più grave della malattia, l'infiammazione simultanea delle meningi, del cervello e del midollo spinale (meningoencefalomielite). Per molti mesi e anni dopo la malattia, molti soffrono di mancanza di concentrazione, paralisi, attacchi epilettici o mal di testa. Alcuni di questi reclami possono persistere in modo permanente.

I severi corsi di malattia sono osservati quasi esclusivamente negli adulti, ma raramente nei bambini. Tuttavia, i bambini sono più inclini a mordere i morsi e sono quindi a maggior rischio.

Rischio di morte in FSME

Il rischio generale di morire di meningoencefalite all'inizio dell'estate è di circa l'1%. Questo valore si ottiene se non si considerano separatamente gradienti, gruppi di età e fattori di rischio. A seconda dei fattori di rischio, la mortalità può essere molte volte superiore.

Il rischio di morte aumenta con il numero di strutture nervose colpite: la forma più grave di FSME (meningoencefalomielite) si conclude nel dieci percento dei casi fatali.

immunità

Gli esperti ritengono che le persone siano immuni al virus dopo il superamento di una TBE e per tutta la vita. Ciò significa che puoi ammalarti di TBE solo una volta. D'altra parte, un vaccino contro la TBE fornisce una protezione temporanea TBELa vaccinazione deve essere aggiornata regolarmente.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: