Terapia ad ultrasuoni

Nella terapia ad ultrasuoni, il calore viene generato utilizzando le onde sonore. Leggi tutto su di esso!

Terapia ad ultrasuoni

il terapia ad ultrasuoni è un trattamento nel contesto dell'elettroterapia. In tal modo, il calore viene generato con l'aiuto delle onde sonore. La terapia ad ultrasuoni può alleviare il dolore nei disturbi articolari e della colonna vertebrale. Leggi tutto sulla procedura, come funziona e quali sono i rischi.

Descrizione del prodotto

terapia ad ultrasuoni

  • Come funziona la terapia ad ultrasuoni?

  • Quando può essere utile la terapia ad ultrasuoni?

  • Quali sono i rischi della terapia ad ultrasuoni?

  • Quali organi o tessuti non devono essere sonicati?

Come funziona la terapia ad ultrasuoni?

Il fisioterapista dapprima spazza l'area del corpo da trattare con uno speciale gel ultrasonico. Pertanto, viene stabilita una connessione ottimale tra la pelle e la testa degli ultrasuoni - anche piccoli strati di aria tra il trasduttore e la superficie del corpo impediscono la trasmissione delle onde di picco. In alternativa, il trattamento ad ultrasuoni può essere effettuato anche a bagnomaria.

Durante il trattamento, il terapeuta sposta il trasduttore sul corpo. Le onde sonore vengono emesse continuamente (suono uguale) o pulsate (suono impulsivo). Penetrano fino a cinque centimetri nel tessuto. Inoltre, viene fornito con il trattamento ad ultrasuoni per un cosiddetto micromassaggio.

Una forma speciale di ultrasuonoterapia è la ultrafonoforesi, nella quale - ad esempio, in elettroterapia - per esempio, i farmaci antinfiammatori vengono introdotti attraverso le onde ultrasoniche nel corpo.

Quando può essere utile la terapia ad ultrasuoni?

Le onde sonore sono particolarmente efficaci dove, per esempio, si incontrano tendini e ossa. Le ossa riflettono le onde sonore più del tessuto circostante e il calore viene generato. Pertanto, la terapia ad ultrasuoni viene principalmente utilizzata per le seguenti malattie:

  • dolore cronico tendineo dovuto a usura o angoscia (tendinosi)
  • Lesioni a legamenti, tendini e borse
  • Formazione delle pareti ossee (periostosi)
  • artrosi superficiale
  • guarigione ritardata dell'osso dopo le fratture ossee
  • Lesioni dei tessuti molli a causa di incidenti (contusioni o distorsioni)
  • La sindrome della colonna vertebrale
  • malattie reumatiche
  • malattie infiammatorie croniche

La terapia ad ultrasuoni viene solitamente utilizzata come misura supplementare, ad esempio in combinazione con la fisioterapia.

Sintomi importanti

  • Dolore cronico
  • dolore al tallone
  • dolori articolari
  • formicolare
  • dolore all'inguine
  • dolori muscolari
  • dolore al collo
  • mal di schiena
  • singhiozzo
  • dolore alla spalla

Quali sono i rischi della terapia ad ultrasuoni?

Sebbene l'ecografia sia molto facile da dosare, ci sono alcuni rischi. In caso di sovradosaggio il tessuto può morire (necrosi). Se avverti dolore durante o dopo la terapia con ultrasuoni, informa immediatamente il terapeuta.

Indagini importanti

  • case history
  • artrocentesi
  • MRI

Quali organi o tessuti non devono essere sonicati?

Alcuni tessuti e organi sono particolarmente sensibili alle onde sonore e pertanto non devono essere trattati con ultrasuoni. Questi includono:

  • occhi
  • cuore
  • cervello
  • Midollo spinale dopo la rimozione chirurgica di parti del corpo vertebrale (laminectomia)
  • Utero in donne in gravidanza
  • tumori maligni
Gli impianti non devono essere sonicati a causa del rischio di surriscaldamento. Questi includono pacemaker, defibrillatori o articolazioni artificiali fatti di metilmetacrilato o polietilene. Gli impianti metallici utilizzati, ad esempio, nel contesto di una osteosintesi della placca (placche adattate ai contorni delle superfici ossee e fissate) o fissatori esterni (al di fuori dei sistemi di ritenuta montati sul corpo) non sono di ostacolo al terapia ad ultrasuoni rappresenta.

La terapia aiuta con queste malattie

  • achillodinia
  • osteoartrite
  • Heel Spurs
  • fibromialgia
  • sciatica
  • Sindrome ISG
  • braccio da mouse
  • Spondilite anchilosante
  • Pudendusneuralgie
  • ginocchio della lavandaia


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: