Encefalopatia di wernicke

L'encefalopatia di wernicke è una malattia del cervello che colpisce la maggior parte delle persone con malnutrizione. Leggi di più!

Encefalopatia di wernicke

il encefalopatia di Wernicke è una malattia del cervello che di solito colpisce le persone con malnutrizione. Questi sono spesso alcolisti o persone con abitudini alimentari disturbate. I sintomi dell'encefalopatia di Wernicke includono irrequietezza, disorientamento e compromissione della coordinazione, della memoria e della visione. Leggi tutte le informazioni importanti sull'encefalopatia di Wernicke qui.

Codici ICD per questa malattia: i codici ICD sono codici di diagnosi medica validi a livello internazionale. Si trovano ad es. in lettere di dottore o certificati di incapacità. E51F10

Descrizione del prodotto

encefalopatia di Wernicke

  • descrizione

  • sintomi

  • Cause e fattori di rischio

  • Esami e diagnosi

  • trattamento

  • Decorso della malattia e prognosi

Encefalopatia di Wernicke: descrizione

L'encefalopatia di Wernicke è una malattia del cervello che prende il nome dal medico Carl Wernicke. Il termine medico "encefalopatia" si riferisce a malattie o lesioni che colpiscono l'intero cervello. L'encefalopatia di Wernicke si verifica soprattutto a causa di sotto- persistente o la malnutrizione, comune negli alcolisti o persone con disturbi alimentari.

Come risultato dell'encefalopatia di Wernicke, possono manifestarsi vari segni della malattia che interessano il sistema nervoso (sintomi neurologici). Insieme con un Wernicke encefalopatia anche il cosiddetto può verificarsi sindrome di Korsakoff - l'evento comune dei diversi sintomi tipici (come disturbi della memoria a breve oa lungo termine, Fabulieren). Spesso i medici parlano di una sindrome di Wernicke-Korsakoff.

L'encefalopatia di Wernicke deve essere trattata il più rapidamente possibile, poiché influenza positivamente l'ulteriore decorso della malattia. Pertanto, è anche importante consultare immediatamente un medico se i malati stessi o i loro parenti notano anomalie neurologiche come disturbi visivi o di coordinazione. Ciò è particolarmente vero quando ci sono fattori di rischio per l'encefalopatia di Wernicke, come problemi di alcol o disturbi alimentari.

Encefalopatia di Wernicke: sintomi

Nell'encefalopatia di Wernicke, l'intero cervello può essere alterato in funzione. Di conseguenza, può causare sintomi gravi. Pertanto, i malati hanno spesso difficoltà a coordinare i loro movimenti come al solito. Ciò si manifesta, ad esempio, nell'avere difficoltà a camminare e / o in piedi. Inoltre, ci sono spesso disturbi visivi che derivano da problemi di coordinazione oculare. Inoltre, le persone con l'encefalopatia di Wernicke hanno spesso una frequenza cardiaca più veloce, una temperatura corporea abbassata e un bisogno di sonno sovradimensionato.

Inoltre, l'encefalopatia di Wernicke si manifesta di solito nel comportamento e nella salute mentale delle persone colpite. I medici e i parenti descrivono i pazienti affetti da encefalopatia di Wernicke come estremamente irrequieti, mentalmente confusi e disorientati. Spesso i pazienti non possono più pensare chiaramente, prendere più informazioni del solito e / o tenerlo. Inoltre, può verificarsi il cosiddetto tremore, che si manifesta per tremore, ad esempio le mani.

Spesso la diagnosi dei medici, oltre ad un'encefalopatia di Wernicke (totale quindi chiama sindrome di Wernicke-Korsakoff), una cosiddetta sindrome di Korsakoff. Oltre ai sintomi di cui sopra poi unirsi in genere difficile discernere di una propria residenza: un paziente in ospedale, allora, ad esempio, a richiesta nella sala d'attesa di un avvocato per sedersi e per l'avvocato (il medico) ad aspettare. Le lacune di memoria cercano di coprire le persone con una sindrome di Wernicke-Korsakoff spesso con fatti inventati o copertura. Inoltre, le prestazioni della memoria in una sindrome di Korsakoff sono nuovamente significativamente peggiorate.

Encefalopatia di Wernicke: cause e fattori di rischio

La causa dell'encefalopatia di Wernicke è un insufficiente apporto di cervello alla vitamina B1 (tiamina). Ci possono essere fattori ereditari inoltre che aumentano il rischio di sviluppare encefalopatia di Wernicke in una carenza di vitamina B1. Tuttavia, questo non è ancora stato finalmente chiarito.

La deficienza permanente di vitamina B1 danneggia le cellule nervose del cervello, causandone il deterioramento e la morte. Questo può portare al cervello a non essere in grado di svolgere determinati compiti, come il movimento o la coordinazione oculare, come al solito.

Ci possono essere vari motivi per una carenza di vitamina B1. Spesso, la malnutrizione o la malnutrizione, come spesso accade negli alcolisti o nelle persone con disturbi alimentari, porta alla carenza di vitamina B1. Le persone fortemente alcoliche a volte coprono il loro intero fabbisogno energetico con bevande alcoliche, il che porta inevitabilmente a sintomi di carenza - non solo vitamina B1.Le persone con disturbi alimentari che continuano per lunghi periodi una dieta molto rigorosa o addirittura una rinuncia alimento completo e / o vomito, il cibo mangiato di nuovo, prendono le stesse ragioni anche spesso troppo poca o nessuna vitamina B1.

Tuttavia, ci sono altri, più cause rare rispetto di encefalopatia di Wernicke: ad una carenza critica di vitamina B1 si possono verificare di tanto in tanto nelle persone che sono alimentati tramite infusioni. Inoltre, tra le altre malattie del rene, i cambiamenti maligni del tratto gastrointestinale e le infezioni da tubercolosi causano il corpo non può più assorbire abbastanza tiamina. Di conseguenza, può verificarsi anche l'encefalopatia di Wernicke.

Encefalopatia di Wernicke: esami e diagnosi

solleva un paziente prima con i classici sintomi di encefalopatia di Wernicke al medico possono risultare per questo già dalle descrizioni del paziente e domande mirate di sospetta encefalopatia di Wernicke. Poiché il tempo è un fattore importante nel loro trattamento, dovrebbe essere avviato in caso di sospetto esistente e prima di una diagnosi completa.

Per diagnosticare in modo sicuro l'encefalopatia di Wernicke, il medico eseguirà un esame del sangue completo per determinare i livelli di vitamina B1 e altri livelli ematici pertinenti. Inoltre, una misura delle onde cerebrali (Elettroencefalografia, EEG) sono effettuate un'indagine nel fluido spinale (CSF puntura) e una risonanza magnetica (MRI) della testa al fine di confermare la diagnosi ed escludere altre malattie come causa dei sintomi. Un successivo esame del sangue dopo l'inizio del trattamento con vitamina B1 può finalmente confermare la diagnosi di encefalopatia di Wernicke: Se i valori per alcuni marcatori del sangue che indicano una carenza di vitamina B1, notevolmente sui valori del primo esame del sangue, questo è il " Dimostrazione "che l'encefalopatia di Wernicke esiste realmente.

Encefalopatia di Wernicke: trattamento

Se il medico ha il sospetto di una encefalopatia di Wernicke, inizia immediatamente con la terapia. Questo consiste in una singola iniezione ad alto dosaggio di vitamina B1 e poi in ulteriori iniezioni giornaliere di vitamina B1, che sono leggermente inferiori. Le iniezioni di solito terminano non appena il paziente si è stabilizzato di nuovo.

Se esiste il rischio che in futuro un paziente possa sviluppare una forte carenza di vitamina B, il medico può raccomandare l'assunzione di supplementi di vitamina B1 come misura preventiva. Questo rischio esiste soprattutto quando persiste la causa sottostante dell'encefalopatia di Wernicke. Pertanto, è importante trattare i fattori di rischio esistenti come dipendenza da alcol o disturbi alimentari. Se il motivo della encefalopatia Wernicke non è chiaro, altre possibili cause quali cambiamenti maligni del tratto gastrointestinale, devono essere esclusi malattie renali o infezioni.

Encefalopatia di Wernicke: prevenzione

L'encefalopatia di Wernicke può essere prevenuta trattando fattori di rischio noti. Questi includono, soprattutto, alcolismo e disturbi alimentari. Le persone vulnerabili dovrebbero consultare il proprio medico se si assumono supplementi di vitamina B1 per loro. Le persone alcoliche e / o malnutrite conosciute che vengono alimentate con soluzioni per infusione in ospedale, devono anche ricevere la vitamina B1 con le loro infusioni per evitare una carenza correlata all'infusione. Nella vita normale, non può insorgere alcuna carenza di vitamina B1 legata all'alimentazione, che porta a a encefalopatia di Wernicke conduce.

Encefalopatia di Wernicke: decorso della malattia e prognosi

Nell'encefalopatia di Wernicke, è cruciale la rapidità con cui viene eseguito il trattamento. Con un trattamento tempestivo, molti sintomi come disturbi visivi e annebbiamento della coscienza di solito ritornano in breve tempo. I disordini del movimento di solito impiegano diverse settimane per scomparire. In circa quattro casi su dieci, permanenti menomazioni motorie persistono e tre quarti dei pazienti conservano disabilità mentali.

Per oltre il dieci per cento delle persone colpite, l'encefalopatia di Wernicke è fatale nonostante il trattamento tempestivo. La causa di questo è spesso problemi cardiovascolari o infezioni che sono state attivate o promosse dalla malattia. Uno encefalopatia di Wernicke Se non trattata, una persona cade in un coma entro una o due settimane e muore.


Ti Piace? Condividi Con Gli Amici: